Toscanarte
oasis azienda agricola

seguici su:

Icona Facebook
menu Menu
info e contatti home artisti iscritti iscrizione art news mostre inaugurazioni eventi concorsi newsletter pubblicità directory

Massa-Carrara / Pietro Pelliccia

Pietro Pelliccia "Pietro Pelliccia, colore e forma  opere inedite".
presentazione di Paolo Emilio Antognoli
Inaugurazione  giovedì 5 ottobre alle ore 17.00
durata: 5 - 27 ottobre 2017

organizzazione a cura di Nicola Ricci Contemporary Art

Sono molto rare le mostre dedicate a Pietro Pelliccia, benché sia un pittore tra i più noti della storia di Carrara dal dopoguerra.
Nel 1955 è stato un critico d’arte pistoiese, Lando Landini, a scoprire il lavoro di Pietro Pelliccia (1915-1980). A Carrara, ne visita lo studio e ne scrive subito entusiasticamente sul Nuovo Corriere, fiorentino. Anch’egli pittore, con trascorsi francesi, poi allievo di Roberto Longhi, Landini riconosce nel lavoro di Pelliccia una cultura aggiornata, con apporti d’Oltralpe (a partire dalla conoscenza della grande pittura moderna francese) e aggiunge che Pelliccia poteva benissimo figurare nella Biennale appena trascorsa. .
Cosí nel ’55, Landini, diffonde la sua scoperta di Pelliccia entusiasticamente. Una scoperta che, in ogni rara occasione in cui Pelliccia viene esposto, sarà riconfermata - ad esempio dal critico d’arte Pier Carlo Santini o più recentemente da Enrico Crispolti, assieme ad altri specialisti.
La mostra comprende  più di 20 opere di piccolo e medio formato inedite, olii su tela, affreschi, acquerelli e collage.
Pelliccia si forma a Carrara. Studia all’Accademia di Belle Arti. Poi negli anni Quaranta si ritrova a perdere dieci anni della propria esistenza tra la guerra, la campagna di Russia e una prigionia dolorosa che lo segnerà per tutta l’esistenza (tuttavia manterrà un legame positivo con la Russia: un’aspetto storico-biografico che meriterebbe un approfondimento). Ritornerà al lavoro solo nel 1948, a 33 anni.
Il dopoguerra non sarà un periodo facile. Attorno al 1950 avviene la grande spaccatura tra astrattismo e realismo, dopo l’infelice presa di posizione di Palmiro Togliatti a favore del realismo socialista. Il compromesso ricercato con gli Otto pittori di Lionello Venturi giunge alla fine proprio nel ’55 (lo stesso anno della visita a Carrara di Landini). Difatti, questi parlerà per Pelliccia di “astratto-concreto” e di “formalismo”. Tuttavia Pelliccia andava oltre gli schieramenti. Guardava alla tradizione come alle avanguardie moderne, da Kandinsky a Klee alla Bauhaus. Pelliccia sa che l’astrazione è propria del linguaggio visivo; che c’è dunque un’astrazione di per sé nella pittura figurale come viceversa anche nella pittura astratta può esserci un'apertura alla realtà. Si guardino dunque le composizioni di Pelliccia: sono più astratti o più realisti quei pescatori con le reti, distribuiti ai margini del foglio, come se il mare fosse attorno alla carta – e in cui valorizza nel medesimo tempo il foglio bianco: materia umile ma reale, da tenere in considerazione?

Nel 1937 vince il “Premio Prelittoriali” a Lucca
Nel 1956 vince il Premio Nazionale “Amedeo Modigliani” a Livorno
Nel 1957 partecipa alla Mostra Nazionale di Pittura “Triglia d'Oro” ( vincitore della medaglia d'oro della Accademia di Belle Arti di Carrara) a Marina di Carrara
Nel 1963 invitato al ”Premio Suzzara” e  vince il primo premio alla Mostra Nazionale di Pittura        “Triglia d'Oro” a Marina di Carrara
Nel 1964 invitato al “Premio Nazionale del Fiorino” a Firenze
Nel 1965 invitato al “Premio Michetti” e  invitato al  “Premio Ardengo Soffici”
Nel 1972 Mostra personale alla Galleria L'Indiano a Firenze presentata da Pier Carlo Santini
Nel 1981 vengono organizzate due retrospettive a Carrara e a La Spezia
Pietro Pelliccia è stato Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Carrara dal 1963 al 1971.

Palazzo Binelli Fondazione CRC via Verdi,7  - 54033 Carrara
Inaugurazione  giovedì 5 ottobre alle ore 17.00


Foto..

Nessuna foto presente

Luogo dell'evento

TabletToscanarteNew

Tipo3 120x360 newsletter

Due giorni

Tipo4 adv

T3

Niconew

PRO2017

Turo

Realizzazione siti web by TimeforWeb Xela Web Studio - Partita iva: 02082050978 | Note legali - Privacy
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, clicca su "consento" per abilitarne l'utilizzo. Consento