Toscanarte
La casa dei tarocchi

seguici su:

Icona Facebook
menu Menu
info e contatti home artisti iscritti iscrizione art news mostre inaugurazioni eventi concorsi newsletter pubblicità directory

Pisa / “Tanneries”, Riccardo Luchini

“Tanneries”, Riccardo Luchini “Tanneries”, Riccardo Luchini.

Riccardo Luchini (classe 1949), ovvero una straordinaria duttile capacità camaleontica di entrare empaticamente in contatto immediato con la realtà che lo circonda, che dipinge e che rappresenta con estrema maestria e naturalezza.
Dalla cattedra dell’Accademia di Belle Arti di Urbino, prima per molti anni docente a Carrara dopo essere stato a Roma e prima ancora a Brera a Milano, si immerge per la prima volta in una realtà nuova, quella del territorio di San Miniato, il cosiddetto Comprensorio del Cuoio. È a Ponte a Egola, una delle capitali indiscusse del mondo conciario, dove decide di addentrarsi nell’antica arte della concia, raffigurandola senza rinnegare le consuete mezze tinte ma mettendole al servizio del tema scelto per coglierne con immediatezza l’essenza.
La “conceria”, un mondo finora sconosciuto agli occhi del pittore milanese di nascita ma toscano di adozione e di provenienza (vive e lavora tra Pieve a Elici e Massarosa), che ha saputo narrare col suo stile inconfondibile mettendolo al servizio di un tema per lui inedito.
Non treni, scali ferroviari, binari, porti con navi in primo piano, draghe o “urban landscape” - da sempre epicentro della sua arte - bensì bottali e interni di concerie animati da macchinari.
Atmosfere evanescenti, dalle “morbide vaporosità” e dalle “vibrazioni fumose” che rendono suggestive le sue rappresentazioni pittoriche con un inconfondibile tratto dalla pennellata, veloce, incisiva, sicura.
Questa mostra, che si inaugura sabato 5 maggio 2018 alle ore 17 a Casaconcia, sede del Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale a Ponte a Egola (Pi), s'intitola “Tanneries” (Concerie), ed è interamente realizzata in modo site specific: l’artista ha voluto addentrarsi nel mondo delle concerie, dipingendolo. Un mondo altro, “lontano”, per così dire, dalla sua iconografia abituale ma che, al contempo, non si discosta dalla collaudata tecnica pittorica in una sorta di connubio tra figurazione e astrazione.
È la prima volta che gli spazi di Casaconcia ospitano una mostra realizzata appositamente e che ha come tema predominante il mondo delle concerie: un ventina di dipinti realizzati dal maestro Luchini negli ultimi mesi.
L’esposizione vanta il patrocinio del Comune di San Miniato e della Regione Toscana ed è stata realizzata in collaborazione con FuoriLuogo - Servizi per l’Arte e curata da Filippo Lotti autore anche del testo critico in catalogo la cui pubblicazione è stata resa possibile grazie al contributo di Pallets Bertini Group e M.S. Group - Carrelli Elevatori, nelle persone di Gianluca Bertini ed Elisa Scardigli.
Durata evento: 5/5 - 9/6/2018.
All’inaugurazione sarà presente il giornalista Fabrizio Borghini che realizzerà un servizio televisivo per la rubrica “Incontri con l’Arte” di Toscana Tv.
La mostra resterà aperta, ad ingresso libero, fino al 9 giugno, con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30, il sabato dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30.
Per info: 0571 485158, info@pellealvegetale.it.

Luogo dell'evento: Casaconcia
Via Primo Maggio n° 82 - 56028 Ponte a Egola (PI)
Tel: 0571 485158


Foto..

Nessuna foto presente

Luogo dell'evento

PRO2017

ortino t3

4331 t3

slittamenti t3

4307 t3

Due giorni

Tipo4 adv

Tipo3 120x360 newsletter

Realizzazione siti web by TimeforWeb Xela Web Studio - Partita iva: 02082050978 | Note legali - Privacy
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, clicca su "consento" per abilitarne l'utilizzo. Consento