Toscanarte
468 animato bianco

seguici su:

Icona Facebook
menu Menu
info e contatti home artisti iscritti iscrizione art news mostre inaugurazioni eventi concorsi newsletter pubblicità directory

Siena / Rocco Sardone "La corda, ricordo e modernità"

Rocco Sardone "La corda, ricordo e modernità" Rocco Sardone "La corda, ricordo e modernità".

Scuola Permanente dell’Abitare, con il patrocinio del Comune di Montalcino, presenta la mostra “La corda ricordo e modernità”, un viaggio tra passato e presente, attraverso una visione non convenzionale che genera una proposta contemporanea partendo da un oggetto comune.

La corda, un oggetto semplice, che viene impiegato quotidianamente per rispondere a piccole ma importanti funzioni. Per l’autore rappresenta un ricordo d’infanzia quale il gesto del “tendere i panni nell’aia”, azione che oggi può diventare rappresentativa di una certa realtà contemporanea in cui la precarietà è tornata prepotentemente all’ordine del giorno. Spesso l’artista trae ispirazione da situazioni quotidiane e tiene conto delle correnti artistiche e delle mode del momento, in questo caso si è affidato al sentimento, che diventa simbolo e nello stesso tempo proposta estetica.

«Individuato concettualmente l’oggetto da porre al centro dell’opera è stato necessario studiare la tecnica per poterlo inserire praticamente nel quadro: la ricerca di una soluzione che tenesse conto sia dell’esigenza estetica sia dell’equilibrio e della solidità della tela. I principali materiali utilizzati per raggiungere questo obiettivo sono stati il gesso da doratura, pochi colori ad olio e la corda stessa. Il risultato finale dipende in primo luogo da una buona preparazione della tela che deve sostenere la corda tesa. L’uso di materiali antichi, quali colla di coniglio e gesso da doratura, garantiscono la solidità e la qualità estetica ricercata». Cosi Rocco Sardone racconta il processo di realizzazione delle sue opere.

La mostra è anche un viaggio temporale nella sensibilità dell’artista, la corda come un filo che attraversa gli animi, modellandosi per divenire metafora dei sentimenti. Egli si interroga sulla società odierna, sul mondo accelerato nel quale tentiamo di trovare il nostro spazio, ecco che il ricordo della corda diviene in questo modo elemento innovativo dal punto di vista stilistico: l’oggetto semplice diventa anche proposta contemporanea.

VERNISSAGE. Incontro con l’artista
Venerdì 01 giugno 2018 ore 19.00
OCRA Officina Creativa dell’Abitare
Via Boldrini 4, Complesso di Sant’Agostino – Montalcino (SI)

La degustazione di apertura è offerta da Le Ragnaie, azienda agricola con certificazione biologica, specializzata nella coltivazione di vigneti e uliveti dislocati in differenti zone nel comprensorio di Montalcino. Questo permette di ottenere vini diversi e testimoni del loro territorio, grazie alla cura che i proprietari mettono in ogni fase della lavorazione, con passione e rispetto per la terra che abitano.


Info mostra
Orari di apertura: ore 10.00 – 18.00 (da lunedì a venerdì)
Ingresso libero
Durata evento: 1-22/06/2018
OCRA – Officina Creativa dell’Abitare
+39 0577 847 065 | info@scuolapermanenteabitare.org


http://www.archos.it/it/spda/eventi/rocco-sardone-la-corda-ricordo-e-modernita


Foto..

Nessuna foto presente

PRO2017

Tipo3 120x360 newsletter

TabletToscanarteNew

cenerini t3

ortino t3

Tipo4 adv

Due giorni

slittamenti t3

Realizzazione siti web by TimeforWeb Xela Web Studio - Partita iva: 02082050978 | Note legali - Privacy Policy - Cookie Policy
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, clicca su "acconsento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa completa. Acconsento